Abbigliarsi

Atto di ornarsi tradotto con un effetto estetico, una distinzione enfatizzata del vestirsi in un determinato modo per sentirsi a proprio agio. È un’azione che può soddisfare ogni cura, ogni pratica estetica idonea a testimoniare un’attenzione rivolta verso di e favorire rapporti intra e interindividuali. Conquistata una maggiore libertà nei costumi e suffragata la soggettivazione, in quanto sede primaria dell’affettività e del corpo proiezione dell’Io, l’individuo ha generato sempre più nuovi interessi, arricchiti da gusti e pregi dell’abbigliarsi con cui vivere il piacere di piacersi. L’analisi sulla cura della persona nel compiere questa azione offre grandi opportunità per rilevarne ogni informazione, precisarne l’identità personale, le facoltà e le istanze e accedere perciò a ogni sfumatura degli interessi e del manifestarsi, comprendere quanto essa sia viva, partecipe di e disponibile ad arricchirsi con quanto lo specchio le propone.