Agape

Amore verso l’altro, che accoglie e rivitalizza germi che già esistono; è rivolto a chi è bisognoso e devastato nel suo essere, lontano e smarrito. Per la Pedagogia Clinica, rappresenta la base della relazione pastorale di aiuto che poggia su fondamenti educativi ancorati alla capacità di ascolto e di stimolo. L’uomo, quindi, grazie all’acquisita abilità a riconciliare e promuovere la crescita verso la pienezza della vita, può essere un mediatore. Una missione che egli, cosciente della propria e altrui comprensione e accettazione, e prendendo a modello l’atteggiamento di Gesù, quale archetipo della relazione interpersonale, deve perseguire per aiutare l’altro a superare i conflitti che ostacolano il suo cammino. È nell’”evento Cristo” che si sono manifestate l’empatia e l’accoglienza incondizionata, presenti in ogni forma significativa di relazione di aiuto; una dossologia, una lode a Colui che si è fatto conoscere attraverso la sua trascendente accettazione.