Agenzie educative

Contesti in cui si realizza l’educazione dell’individuo. In una società complessa esiste una fitta rete di agenzie, la famiglia, le associazioni sportive, le cooperative, i centri culturali e ricreativi, ma soprattutto la scuola. Essa si propone intenzionalmente di educare e il suo peso sullo sviluppo del soggetto è quasi pari a quello della famiglia. Il primo e implicito compito di queste due agenzie educative è quello di garantire una funzione educativa, affermare accoglienza e simpatia, stimolare nella persona la creatività spontanea, la naturale fiducia in se stessa, strutturare equilibri e stabilità. Per questo esse si avvalgono di contributi e convenzioni con specialisti per la realizzazione di progetti idonei a formulare un riequilibrio. In ogni agenzia il Pedagogista Clinico® può operare integrando e favorendo situazioni in cui la promozione educativa si può sviluppare e agevolare un’evoluzione positiva sfruttando le risorse personali. La scuola, in particolare, bisognosa di rileggere il proprio progetto educativo, può dare avvio, per mezzo di questi contributi specialistici, a una formazione degli insegnanti tale da renderli capaci di stare in relazione, ovvero possedere quelle abilità comunicazionali indispensabili per stare in dinamica relazionale nelle varie situazioni diadiche e gruppali. Essa può trovare in tal modo, non solo l’occasione per positivi processi di insegnamento e dunque il saper stare con gli allievi, ma pure stimoli attivatori di intese e di scambio con le altre agenzie educative.