Analisi delle manifestazioni ansiose e depressive

Questa analisi si persegue in Pedagogia Clinica con un protocollo osservativo che consente di rilevare i segni in quattro aree: emotiva, fisiologica, mentale e psicomotoria; aree in cui l’ansia e la depressione sono più facilmente rilevabili. L’ansia è una variabile emotiva che generalmente viene definita come uno stato affettivo spiacevole, basato su un penoso sentimento di attesa di un evento che si ritiene pericoloso: è implicito che l’ansia compare quando l’individuo si trova in una situazione di incertezza circa il suo futuro; essa è infatti associata ad una proiezione di nel futuro e all’anticipazione di un pericolo. Quando l’uomo sperimenta l’ansia, cerca di uscire dalla situazione di incertezza ed è stimolato a prendere maggiore coscienza e conoscenza del mondo che lo circonda. L’ansia è quindi da considerarsi non solo una attivazione atta a preservare l’individuo da tutto ciò che minaccia la sua sicurezza materiale e psicologica, ma anche una spinta all’esplorazione, alla ricerca, al lavoro. Essa è alla base della lotta dell’individuo per l’autorealizzazione e salvaguardia di tutta una serie di valori che l’uomo si costruisce: libertà, prestigio, successo, rispetto, possesso ecc. La situazione di incertezza predispone all’azione (fuga o lotta) o alla comparsa di un diverso stato d’animo (ad esempio, il timore), sebbene, oltre una certa soglia, anche questa variabile funzionale e adattiva, può diventare invalidante per la persona. La depressione è uno stato mentale contraddistinto da afflizione e sfiducia, accompagnate spesso da ansia. Dal punto di vista motivazionale nella deflessione del tono dell’umore domina il fatto che viene a cessare ogni attrattiva per gli obiettivi principali della vita; di conseguenza l’attività mentale è rallentata, diminuita, inefficiente. La stessa attività motoria e le cure personali possono essere ridotte al minimo. La durata, la gravità e l’origine degli stati depressivi è molto diversa e i modelli interpretativi possono presentare notevoli diversità.

Approfondimenti: