Anarchia pedagogica

Processo teso a scambiare l’inclusione con una concezione puramente aritmetica dell’insufficienza, con un’educazione condotta su un modulo quantitativo che potremmo definire della sottrazione, che vuole ridotte nel numero le proposte didattiche e semplicemente rallentata la loro elaborazione.