Autosvalutazione (sentimento di)

Si accompagna a valutazioni negative del proprio valore, preoccupazioni di colpa, o rielaborazioni di fatti e situazioni del passato considerati prova di errori e inadeguatezze, a volte perfino irreali, che generano nella persona sentimenti di responsabilità su eventi sfavorevoli non dipendenti direttamente da essa. Nelle relazioni interpersonali il soggetto autosvalorizzante non riesce a dimostrare adeguatamente quello che sa fare e quanto vale, rischiando di essere svalutato anche dagli altri. Si tratta di una condizione inibente lo sviluppo e la maturazione personale.