Coreografia fonetica (metodo)

È un metodo in cui suoni fonemici, parole e frasi sostenute dal principio “imparare a parlare parlando”, trovano occasione per sviluppare esposizioni dichiarative attivate dall’interazione in cui parola, gesto, mimica, prossemica e postura del corpo si esprimono, integrate da intonazioni, pause e modulazioni tonali della voce. La lingua orale nel metodo Coreografia fonetica fa affidamento all’enunciato “imparare facendo”, all’oralità e all’organizzazione corpo-spazio-tempo, alla rete dei differenti sistemi che sostanziano il messaggio di relazione ed offrono molteplici opportunità esperienziali; intelligenze senso-percettive, motorie e del linguaggio che derivano dai processi delle situazioni vissute. Il movimento, accompagnato dal linguaggio verbale, lascia tracce illustrative del dinamismo corporeo e delle emozioni scaturite dal contenuto verbale e tonematico. Si tratta di armoniose cinestesie espressive ed emozionali, coreografie suffragate dal ritmo e dalla melodia, da rappresentazioni sceniche di parole e testi. Linguaggi del corpo e della voce che favoriscono con drammatizzazioni sceniche ed esposizioni filmiche ogni linguaggio specifico della persona. L’influenza della coreografa fonetica nello sviluppo del linguaggio e nel recupero delle difficoltà elocutorie si è dimostrata un valido ausilio poiché promuove ad un tempo più apprendimenti, la coordinazione gestuale, l’indipendenza segmentaria, il controllo dell’equilibrio posturale, l’armonia dei movimenti, il successo nell’abitare lo spazio e il rilevante potenziamento dell’espressione fonetica e verbale che trova in questa dinamica quella simultaneità di stimoli indispensabili per un significativo sviluppo. Una interessante occasione in cui le scansioni fonatorie aiutano a rintracciare e dare validità alla presa di coscienza di e l’espressione di , contribuendo così ad una reale integrazione sociale. Il metodo non trascura l’integrazione fra cognitivo, affettivo-relazionale e corporeo e promuove un costante dinamismo per dare vita al criterio di insieme sistemico delle funzioni riuscendo a stimolare la persona nella sua globalità, favorirne lo sviluppo armonico e potenziarne le abilità per un costante rinnovamento e adeguamento alla vita.

Approfondimenti: