Dépistage

Termine usato in medicina per accelerare alcune diagnosi cliniche, preso a prestito dalla pedopsichiatria per la distinzione dei falsi anormali dai veri anormali, e per la prassi seguita per il loro collocamento in contesti terapeutici o riabilitativi. Purtroppo tale prassi è in uso anche nella scuola che, concepita in senso produttivistico, nei confronti di quell’allievo che non riesce a stare al passo degli altri e si dimostra improduttivo, è capace solo di incasellarlo tra i “DIS” e di emarginarlo, relegandolo dietro un banchino differenziale o in stanze in cui viene “traslocato per recuperare”.