Diade genitoriale

Gruppo composto da due genitori legati da un’intesa affettiva e interessi in comune, che interagiscono in modo ordinato, sulla base di aspettative condivise. Sono persone in relazione diadica i cui status e ruoli sono interrelati, portate a cooperare, progettare e decidere. L’insufficiente disponibilità a stare l’uno con l’altro può operare disagi, con conseguenti alterazioni nello stile di vita che possono sfociare in una dinamica complessuale il cui circuito di frustrazione si accompagna a vissuti emotivi alterati. La diade che si trova in situazioni difficili può avere necessità di un aiuto che, per la Pedagogia Clinica, dovrà giungere senza l’uso e l’abuso di consigli spesso venduti come un’opportunità di risoluzione, bensì con l’obbligo di favorire lo sviluppo di tutte le forze alleate nel loro percorso di conoscenza per giungere a un’elaborazione in autonomia delle risposte da darsi in soluzioni efficaci di vita. La coppia, in una dimensione relazionale favorente e stimolata a riflettere sulle proprie esperienze, sulle false o deviate prospettive, su complessi di cui ignorava l’esistenza, può, investendo una maggiore fiducia nel cambiamento, ritrovarsi e giungere alla rivelazione di una nuova e diversa efficace disponibilità.