Differenziali (classi)

Venivano così chiamate le classi di una scuola comune, organizzate su percorsi indipendenti per accogliere i falsi anormali. I metodi di insegnamento e di educazione usati dovevano rendere agevole lo sforzo dell’alunno, allenarlo a tolleranze sempre maggiori e far sì che fosse infine idoneo a frequentare le classi comuni.