Disartria spastica

Forma spastica caratterizzata dall’ipertonicità, da cui derivano uno stato di contrattura muscolare generalizzata e una motricità particolarmente lenta e non ben finalizzata tali da richiedere, per la produzione del linguaggio verbale, un ampio impegno organizzativo. Nella disartria spastica, le labbra, la mandibola e la lingua possono non eseguire movimenti sinergici adeguati alle esigenze articolatorie e si possono tintracciare emissioni di fonemi vocalici indefiniti, combinazioni fonetiche elementari, parole incomplete, articolazione lenta e irregolare, espressione verbale scarsamente comprensibile, alterazione della risonanza (rinolalia), voce rauca e poco modulata (disfonia), soffio quasi sempre insufficiente e ridotta capacità respiratoria.