Dissonanza

Letteralmente indica l’effetto non gradevole dell’insieme di due o più suoni per disaccordo. Si può sostenere che la dissonanza agisce un po’ come un impulso o come un bisogno che chiede di essere soddisfatto, nel senso che l’individuo che la sperimenta si sente spinto a ridurla o a eliminarla in quanto situazione sgradevole. Eliminazione o riduzione che può essere raggiunta attraverso il cambiamento della propria opinione o del proprio comportamento, con il mutamento dell’ambiente in questione, o con l’integrazione, per altro non sempre soddisfacente, del nuovo elemento cognitivo con i precedenti.