Encefalopatie

Termine generico con cui si indica una malattia dell’encefalo rappresentata da alterazioni degenerative a carico del tessuto nervoso cerebrale, con caratteristiche evolutive più o meno spiccate e di natura degenerativa, displasica, tossica, dismetabolica o carenziale. Ne sono esempi i soggetti con insufficienza epatica o renale. Le malattie degenerative cerebrali contratte dalla madre in gravidanza possono essere la conseguenza della sifilide, della toxoplasmosi, della rosolia e delle infezioni da citomegalovirus che rappresentano i principali fattori causali durante il parto per difetto di ossigenazione (ipossia).