Etichettare

Criterio e modalità seguiti per indicare gli allievi lenti o che non sono in linea con i pari, oppure che non riescono ad apprendere le materie curriculari. Come dei cartellini che si applicano su oggetti per indicarne il contenuto, le etichette vengono utilizzate sugli allievi per denotare le loro insufficienze e inadeguatezze. Essi sono bollati con i termini “discalculico” o “cialtrone” insieme a tantissimi altri, come oggetti deprezzati, tutti giudizi negativi sul “prodotto”, etichette che servono a esprimere disprezzo e che provocano instabilità emotiva.