Gnosia digitale

Capacità di riconoscere le dita delle proprie mani. All’età di 3-4 anni la mano serve essenzialmente come organo prensile, il pollice si oppone al resto della mano, che è considerata come un tutto unico; il bambino non è in grado di distinguere con sicurezza le sue quattro dita e può fare degli errori di localizzazione perfino quando il dito stimolato è il pollice. È all’età di 5 anni che conquista l’abilità a localizzare le dita con una sequenza abbastanza definita, distingue dapprima il pollice e il mignolo, poi l’indice, che viene differenziato dal terzo e dal quarto dito, gli ultimi a venire identificati sono il medio e l’anulare.