Gonnelli-Cioni

Antonio Gonnelli-Cioni (Firenze, 26 dicembre 1854-Firenze, 8 febbraio 1912) è il pedagogista pioniere che ha gettato, prima di ogni altro in Italia, il ponte fra il presente e l’avvenire e ha indicato la via da seguire per raggiungere l’integrazione dei soggetti disabili nella società. A questo grande scienziato si sono rivolti i pedagogisti clinici pubblicando le sue opere e sviluppando i suoi pensieri. Il Gonnelli-Cioni, proteso allo studio e all’esperienza, affinando conoscenze e abilità, grazie all’infaticabile attività di ricercatore, è riuscito a dare risposte a vari tentativi di educare fino ad affermare che le facoltà dell’uomo colpito da idiotismo non sono, in generale, completamente inattive; con ciò ha creato quel presupposto dell’utilità di un intervento adeguato, realizzato con modalità e mezzi idonei.