Individuazione precoce (scuola dell’infanzia)

È un percorso conoscitivo richiesto dalle Linee Guida del Ministero della P.I. che sottolineano come nella scuola dell’infanzia ci sia la necessità di utilizzare più indicatori che possono esprimere la maturazione lenta o atipica e la scarsa efficienza, ma non predire se la difficoltà si risolverà o esiterà in un disturbo, e inoltre come solo nell’ultimo anno di frequenza sia possibile rilevare potenziali difficoltà, evidenziando eventuali situazioni di criticità, specie fra i bambini anticipatari. Il principio dell’individuazione precoce richiede ai docenti la necessità di un’attenzione specifica nell’analizzare, conoscere ed osservare sistematicamente l’evoluzione dei bambini, realizzando un percorso formativo di continuità con la successiva scuola primaria in stretto raccordo con le famiglie. Le situazioni di criticità, si afferma nelle Linee Guida, che vista la naturale condizione evolutiva propria dell’età, sono da affrontare da parte della scuola e non attraverso l’invio dei bambini ai servizi sanitari.