Individuazione precoce (scuola primaria)

L’individuazione precoce di fattori di rischio è richiesta dalle Linee Guida del Ministero della P.I. e affermano che nel corso del 1°anno possono essere individuati fattori di rischio correlati però anche alle modalità di insegnamento ed alle proposte didattiche complessive, e che solo al termine del secondo anno di scolarizzazione è possibile pervenire ad una diagnosi certa di DSA. Agli insegnanti l’obbligo di una attenta osservazione sistematica degli apprendimenti e la realizzazione di specifici, tempestivi ed immediati percorsi didattici, al termine dei quali ed in assenza di risultati significativi è opportuno procedere alla consultazione diagnostica, ossia inviare per il tramite delle famiglie i bambini ai servizi sanitari. Pur nelle variabilità delle singole situazioni e di possibili ritardi nelle segnalazioni, la diagnosi di dislessia e disortografia deve avvenire durante il 2°quadrimestre della seconda classe primaria e la diagnosi di discalculia e disgrafia al termine del terzo anno di primaria.