Oppositivo

Soggetto che presenta un comportamento negativistico, provocatorio con ostile perdita di controllo, spesso derivato da una bassa soglia di tolleranza alle frustrazioni, che può comportare una significativa compromissione del funzionamento sociale, scolastico, o lavorativo. La condotta oppositiva è caratterizzata da frequente insorgenza di almeno quattro comportamenti, fra cui andare in collera, litigare con gli adulti, sfidare attivamente o rifiutarsi di rispettare le richieste e le regole dell’adulto. L’oppositivo si presenta suscettibile, si mostra arrabbiato, rancoroso, dispettoso e vendicativo, irrita deliberatamente le persone, le accusa per i propri errori o il proprio cattivo comportamento.