Ortottico

Tecnico della riabilitazione al quale vengono destinati soggetti con difficoltà oculo-motorie. Il compito dell’ortottico è di effettuare un esame che comporta tra l’altro lo studio dell’equilibrio oculo-motorio, della qualità della visione binoculare, della convergenza, della conservazione della fusione nel passaggio rapido dalla visione da lontano a vicino e dell’acutezza stereoscopica. È uno specialista che si trova in rete con il Pedagogista Clinico® e che attua azioni specifiche, per mezzo di un approfondimento diagnostico e un conseguente intervento riabilitativo a soggetti che, a una prima indagine scopica pedagogico clinica, dimostrano insufficienti abilità nell’inseguimento dell’occhio, scanning e movimenti saccadici.