Pedagogia Clinica (Elementi fondativi)

La Pedagogia Clinica è una scienza nata da un processo di osservazioni e da una attività di ricerca per definire con coerenza e prove certe l’esistenza di condotte socio-educative e culturali ostacolanti la persona, il suo equilibrio e l’inclusione sociale; una persona di cui la Pedagogia Clinica ne riconosce l’essenza in ogni età e in ogni momento della vita. Il concetto di educazione costituisce l’essenza della Pedagogia Clinica come scienza che si interessa all’osservazione, all’esperienza e all’esperimento e non più alla limitata deduzione concettuale sulla scorta di pochi dati empirici. La molteplicità di ricerche, ha consentito e consente ricchezza di conclusioni, saldi punti di orientamento, attendibilità, una visione d’insieme dei mezzi e dei fini che non ignorano significati e realtà essenziali al processo educativo. È dunque la scienza di una educazione che si pone quale processo di crescita dell’essere umano affinché egli possa affrontare con consapevolezza e coscienza le nuove situazioni che gli si presentano nei diversi periodi dell’esistenza. La Pedagogia Clinica aspira a risolvere i problemi che hanno uno stretto legame colla vita reale, scienza che nell’affermare la  propria indipendenza non si volge ad analizzare e studiare ciascuna sola parte dei fenomeni, ma l’uomo nella sua globalità, espressione delle innumerevoli facce prismatiche riunite nel territorio della realtà del proprio universo relazionale base dei propri rapporti umani che accompagnano l’uomo verso la libertà personale considerata la sua parte più intima e più nobile.