Pedagogia Clinica (Impegno nella ricerca)

È una scienza che si testimonia con una professione che ha un ruolo molto attivo e intonato necessario per uscire dall’imposto ruolo limitato nel produrre esclusivamente valori d’uso e non di scambio, responsabile di ripercussioni sulla ricerca e la sperimentazione, sull’incisività delle motivazioni e degli atteggiamenti culturali e sullo status socio-economico. Il bersaglio per questo sono i meccanismi sociali, quell’assetto sociale che trascura gli impegni riservati alla persona, validi e rispondenti al presupposto dell’”uguaglianza senza distinzione”, e la Pedagogia Clinica, scienza d’indole sociale, razionalmente teleologica, illuminata ed evoluta, ed essenzialmente sperimentale, ne indaga i mezzi e propone le modalità necessarie per superare i tanti limiti di una società fratturata che chiede risposta.
Sono impegni a sostegno dei principi della Pedagogia Clinica in prospettiva di sostenere l’antinomia e vincere ogni discrasia, muovere con il massimo rendimento verso una mutazione sociale che si propone di aiutare la persona  a riflettere sulle insidie, a riconoscere le barriere e le contraddizioni; disciplina che  studia, approfondisce e rinnova tecniche e metodologie educative peculiari come risposte indispensabili  ai  bisogni della persona affinché possa accrescere in senso armonico il raggiungimento di nuovi equilibri e nuove disponibilità allo scambio con gli altri.
Nell’impegno che si è assunta verso la persona la Pedagogia Clinica è chiamata a non trascurare queste diverse necessarie attenzioni e si è perfezionata muovendo dalla consapevolezza del ruolo moderno che deve assumere non solo per fronteggiare le presenti disarmonie, ma inseguire e trovare le risposte necessarie al vasto panorama dei bisogni educativi, arrivare a costruire gli stilemi della cultura e dare vita ad un humus di passioni ed impegni socio-politici; creare con civile coraggio una coscienza costruttiva orientata a cambiare gli schemi tradizionali in nuove regole morali e sociali.
È chiaro che la Pedagogia Clinica dischiudendo nuovi orizzonti alla ricerca scientifica ha ricevuto aiuti e vantaggi notevoli e ampliato il campo di azione confermando il partecipato concetto d’evoluzione che le appartiene, ha influito sull’avanzare in estensione l’aspirazione a conoscere le necessità dell’uomo e a darne risposta appoggiandosi saldamente sull’esperienza e sul progresso della ricerca scientifica. Scienza basata e consolidata sull’esperienza acquisita quindi che chiede di esporre in modo sistematico alcuni fondamenti basilari che la distinguono e che sono stati sviluppati e verificati nel corso dell’attività educativa pratica e teorica.