Pensiero divergente

Abilità di rintracciare più soluzioni alternative a una medesima domanda; è un pensiero creativo, alternativo e originale. Esso è misurato sull’abbondanza delle idee prodotte, sulla capacità di cambiare strategia, sull’elasticità nel passare da un compito a un altro che richiede un diverso approccio e sulla capacità di formulare soluzioni uniche e personali che si discostano dalla maggioranza. L’espressione “pensiero divergente” identifica un modo di ragionare che è peculiare degli individui creativi, è la capacità di produrre diverse possibili soluzioni ad un problema, è un criterio di pensare creativo che implica fluidità nel proporre idee e soluzioni, flessibilità nell’affrontarle in maniere diverse e originalità nell’elaborarne nuove e inattese. I metodi per lo sviluppo della creatività, l’uso del pensiero creativo olistico, il favorire il bisogno di esplorare tra un’ampia e diversa gamma di possibilità fino a ottenere l’impronta dell’originalità, sono priorità della Pedagogia Clinica.