Polarizzazioni

Atti comunicativi che trovano ausilio nello spazio, nel dinamismo e orientamento del gesto che assume differenti valori simbolici espressi dalla localizzazione topologica delle polarità. Un parlare agli altri attraverso la definizione nello spazio vuoto di tracce figurative tra cui il punto, cellula originaria, luogo di congiunzione, di incrocio di due coordinate, ascisse e ordinate, e altri diversi andamenti, compenetrazioni, espansioni e direzioni. Dal punto, simbolo della quiete dinamica e rappresentazione cosmogonica, trovano espressione e significato ogni figurazione delle mani in movimento, e i tanti dinamismi circolari e lineari retti. Gesti orientati in diverse polarizzazioni, che consentono di stimolare i significati di un’idea connessa con l’immagine originaria e che permettono collegamenti culturali, universali o archetipici.