Zoofiliaco

Intervento emendativo o terapeutico, conformato e adattato al deficit, concentrato sull’insufficienza organica, orientato sulla malattia e capace solo di provocare nel soggetto un maggiore isolamento e l’impedimento di esperienze socializzanti. Insegnamento meccanico, indirizzato al separatismo, all’ammaestramento e dunque basato su un lavoro insensato, penoso, artificiosamente curativo, condotto in un ambiente artificiale, dove tutto si adatta al disagio e si muove all’insegna della rigidità e della costrizione. Il termine identifica anche alcuni interventi indirizzati ai soggetti che presentano ridotte facoltà e disponibilità ad apprendere.

per approfondimenti: