Psicofiabe® (metodo)

Si sostanziano di uno stretto inscindibile rapporto fra immaginazione e azione. Immaginare qualcosa è prepararsi a essa; la preparazione tende poi a realizzarsi nell’azione. L’immagine si propone quindi come uno stimolatore indispensabile per scoprire ed elaborare forme di pensiero profonde e complesse, per favorire l’attivazione dell’energia archetipica e porla al servizio dell’evoluzione e della trasformazione, portando in superficie modelli adeguati alle capacità potenziali della persona. Ne deriva che incoraggiare la fantasia immaginativa significa offrire all’individuo l’opportunità di affrontare la sua realtà interiore, di muovere verso il superamento dei suoi disagi e di facilitare l’affermazione progressiva della sua personalità. La fiaba, come metafora, allegoria della vita intima, imprescindibile oggetto intermediario che introduce nel mondo simbolico e fa percorrere paesaggi interiori, è uno strumento
indispensabile al Pedagogista Clinico® per stimolare il bambino e sollecitarlo ad affrontare e vincere le proprie insufficienze e le proprie difficoltà sia a livello personale che sociale. Offrendogli sollecitazioni immaginativo-fantasmatiche, le PsicoFiabe hanno il pregio di aiutarlo a ritrovare la volontà, la determinazione e il desiderio di vivere la vita con entusiasmo. Non necessariamente situate nello spazio e nel tempo, ma collocate primariamente nella realtà interiore, tendono a suggerire che per arrivare a un obiettivo occorre fare qualcosa di positivo, di costruttivo e di socialmente utile. Quello delle fiabe è un valore pedagogico clinico assai significativo, i personaggi, le situazioni e i fantastici paesaggi prendono forma, riservano opportunità per sviluppare la fiducia nelle proprie risorse, individuare le vie da seguire per superare le fasi più difficili, giungere a una soluzione e crescere in maniera equilibrata.

Approfondimenti: