Pubertà

Periodo di passaggio dall’infanzia all’adolescenza. È caratterizzato da cambiamenti fisici attraverso i quali il corpo di un bambino diviene un corpo adulto, capace di riproduzione. Con questo processo inizia l’attività delle ghiandole sessuali, che si manifesta nella donna con la prima mestruazione (menarca), nell’uomo con la produzione di sperma (spermarca). Le differenze tra bambini e bambine prima della pubertà sono limitate quasi esclusivamente al genitale. Durante la pubertà divengono invece notevoli, e riguardano dimensioni, forma, composizione e funzione di varie strutture e sistemi del corpo, cambiamenti morfologici, funzionali e psichici. Per entrambi i sessi si assiste alla comparsa di peli ascellari, puberali e anali, allo sviluppo delle ghiandole sudoripare e degli organi sessuali, all’aumento di lunghezza delle corde vocali e al cambiamento della voce; il tutto accompagnato da un rapido incremento staturale. Si ha poi lo sviluppo dei caratteri sessuali secondari sesso-specifici, tra i quali la crescita della barba e dei peli corporei nel maschio e lo sviluppo mammario nella donna. Al termine della pubertà saranno modificate anche le differenze nelle proporzioni tra massa ossea, massa muscolare e tessuto adiposo. Questi cambiamenti includono lo sviluppo dei caratteri sessuali secondari, la maturazione delle gonadi (gametogenesi) e modificazioni psicologiche e comportamentali come lo sviluppo della pulsione sessuale.