Quantitativo (metodo di studio)

Concezione dello sviluppo infantile che si limita a una descrizione negativa del soggetto. Nei metodi quantitativi la graduazione, la misurazione, la scala sono categorie fondamentali di studio ridotte ai problemi di proporzione, come se la molteplicità dei fenomeni fosse compresa unicamente sullo schema più-meno. La concezione aritmetica dell’insufficienza è il tratto caratteristico secondo cui domina il più facile metodo delle cifre e delle misure affidate ai test.