Schede per insegnare

Prodotti per strategie didattiche e educative fallimentari che impongono agli allievi modelli e formulari standardizzati, fotocopiati. Sono percorsi di apprendimento programmato con schede, a cui si sono aggiunti i computer con programmi “speciali”. Un impatto massiccio di materiali per stimoli percettivi proposti a soggetti seduti a un banchino “differenziale” o separati in aule “speciali” che dominano sull’educazione decidendo le sorti del sistema educativo. Schede che, monetizzate e scambiate come educative, vorrebbero insegnare, sostituendo l’impegno personale e la mediazione dell’insegnante con l’allievo e con il gruppo con l’intento di risolvere i problemi in termini puramente quantitativi secondo criteri negativi che impediscono ogni occasione per sviluppare costrutti psicodinamici e generare scambi simpatetici.

per approfondimenti: